Managers: imparate a delegare!

Ogni minuto della giornata di un manager è prezioso! Idealmente, per evitare di sprecare anche un singolo minuto e per risparmiare tempo, dovresti essere in grado di fidarti del tuo staff. 

La parola chiave è delegare! Anche se a volte questo viene interpretato come una rinuncia al controllo, in realtà è un’abilità cruciale per un manager. Applicando metodi appropriati e adottando il giusto approccio, delegare diventerà un’abitudine che troverai indispensabile e che anche i tuo team apprezzerà.

Perchè delegare?
1/ In una giornata tipo, degli eventi imprevisti possono buttare all’aria un programma ben organizzato. I compiti che vengono rinviati al giorno successivo devono essere aggiunti a quelli già programmati. Col passar del tempo il carico di lavoro si accumula e finisci per non sapere più su cosa concentrarti.
2/ Quando cerchi di fare troppo, rischi di diventare meno efficiente e addirittura di arrivare a compromettere la tua salute.
3/ Riconoscere di non poter portare a termine tutto non è un’ammissione di fallimento, anzi il contrario. Il tuo ruolo di manager deve essere focalizzato sulle tue priorità affinché il tuo team si muova nella giusta direzione e al ritmo giusto.

Punto chiave
Raggiungi il perfetto equilibrio: delegare eccessivamente non è comunque la giusta soluzione. Il tuo staff potrebbe aver la sensazione che tu non stia facendo niente e ciò comprometterebbe la tua autorevolezza!

 Prendi le cose una alla volta
1/ Inizia definendo quali compiti possono essere assegnati e a chi, in base alle diverse capacità delle persone del tuo team.
2/ Inizia con piccoli compiti che non stressino o che mettano troppo sotto pressione  le persone che hai delegato: organizzare dei files, mettere a punto una presentazione,  impartire un ordine chiaro.
3/ In base ai risultati ottenuti, renderai le attività gradualmente più impegnative.

Punto chiave
Prima di affidare un incarico ai membri del tuo staff, accertati che la tempistica sia adeguata alle aspettative, in modo che possano portarlo a termine senza metterli in difficoltà.

Adotta un approccio gestionale positivo!
1/ Se qualcuno commette un errore, non mettere in dubbio le sue capacità, perchè questo sarebbe demotivante.
2/ Chiediti quale possa essere il motivo dell’errore in modo da capire dova abbia incontrato  difficoltà e per aiutarlo ad evitare di commettere altri errori in futuro.
3/ Al contrario, se il compito è stato portato a termine con grande impegno, ricordati di congratularti con chi lo ha eseguito e di fornirgli ulteriori opportunità per dimostrargli la tua fiducia.

Punto chiave
Non rifare parte o addirittura tutto il lavoro che hai affidato a una persona del tuo staff;  la loro fiducia sarebbe compromessa. Essi devono poter rivalutare le loro performance per poter andare avanti.

Prepara il tuo staff a conseguire il risultato!
1/ Innanzitutto fissa delle tempistiche e degli obiettivi raggiungibili.
2/ Spiega qual’è il risultato desiderato o  le linee-guida per le mansioni.
3/ Ricordati di assegnare ai tuoi collaboratori le risorse necessarie per il compito assegnato: budget, supporto tecnico, training, ecc. Non dimenticarti di offrire il tuo supporto e la tua attenzione.

Punto chiave
Non adottare un approccio di controllo vigilando sull’attività in modo troppo ravvicinato. Lascia libere le persone del tuo staff di scegliere come organizzarsi. Potrebbero adottare un approccio diverso che si riveli ugualmente incisivo o addirittura anche più efficace del tuo.

In conclusione, saper delegare è un’abilità; devi solo seguire alcune semplici regole logiche. In definitiva potrai trarne un sostanziale beneficio e lo stesso sarà per il tuo staff!